GRANTORTINO DI GAZZO: PRESEPE ARTISTICO NELLA CHIESA PARROCCHIALE

Un presepe che viene dal passato e da lontano: 15 statue in terra cotta realizzate a mano a Roma da un artigiano e poi arrivate in dono da un monsignore ad una famiglia padovana. Dagli anni ’40 le custodisce la famiglia Agostini che da allora allestisce la sacra natività. Per qualche anno si è succeduta la famiglia Pedrina Paganin in una sorta di appassionata staffetta che le ha tenute ‘vive’ nella loro missione, grazie in particolare alla signora Teresina.
Terracotta e stoffe pregiate caratterizzano i personaggi di questo presepe a tradizione familiare che quest’anno impreziosisce l’itinerario veneto aggiungendosi per la prima volta. La grande passione (della signora Teresina) che le hanno trasmesse e fatte arrivare ad oggi ci permetterà di ammirare la terra di Gerusalemme in cui il presepe viene ambientato. Lo spunto è quello di immaginare la città al tempo di Gesù.